Grandi ibridatori: Joseph Pemberton

Il reverendo Joseph Hardwick Pemberton (1852–1926) fu un ibridatore britannico, noto per aver creato gli ibridi di moschata.
Appassionato coltivatore di rose, aderì alla Royal National Rose Society poco dopo la sua fondazione e nel 1911 ne venne nominato presidente. Quando nel 1914 si ritirò dall’incarico religioso, si dedicò alle sue rose e al tentativo di ridare vita alle “rose della nonna” che ricordava dalla sua infanzia. Fondò così la Pemberton Nursery a Romford e alla sua morte lasciò tutte le rose del vivaio ai suoi giardinieri Jack e Ann Bentall che hanno proseguito il suo lavoro creando a loro volta nuove rose.
I principali “strumenti” dei suoi esperimenti furono la rosa Trier (Lambert, 1904) e la polyantha Marie-Jeanne (Turbat, 1913) che incrociò con gli ibridi di tea allora più diffusi ottenendo rose dal profumo intenso che inizialmente chiamò ibridi di tea ma successivamente ribattezzò ibridi di moschata. Le più riuscite sono Penelope, Cornelia e Felicia, chiamata così in onore della sorella.
Pemberton diede vita anche a ibridi di tea veri e propri, alcuni si possono ancora trovare all’Europas Rosarium di Sangerhausen in Germania, che ospita anche una collezione di rampicanti e sarmentose da lui ottenute durante le ibridazioni delle moschate.

(Photo Pemberton www.pembertonroses.org.uk)