Grandi ibridatori: i Tantau

Matthias Tantau (1882-1953) assieme ai fratelli Joachim e Johann e al figlio Matthias junior, crearono il loro vivaio a Uetersen, città tedesca dello Schleswig-Holstein, nel 1906.
In precedenza Tantau aveva lavorato come giardiniere nel vivaio di rose di Peter Lambert a Treviri, famoso per il suo vasto assortimento di varietà di rose da giardino, in Francia e in Svizzera.
Nel 1919 Tantau introdusse le sue prime due varietà di polyantha chiamate Stadtrat Main e Schöne von Holstein. Seguirono presto altre varietà molto famose: Rotelfe (1922), Johanneszauber (1926), Professor Gnau (1928), Johanna Tantau (1930), Johanna Röpcke (1931), Direktor Bentschop (1939), Karl Weinhausen e Käthe Duvigneau (1942), Tantaus Überraschung (1943), Märchenland e Fanal (1946). Uno degli ultimi innesti a cui si dedicò fu la polyantha rossa Schweizer Gruß.
I Tantau si dedicavano anche alla produzione con grande successo: negli anni ’40 la loro Garnette era una delle rose da taglio più apprezzate.
Alla morte del capostipite, nel 1953, il figlio continuò l’attività del padre introducendo altri celebri ibridi: Konrad Adenauer Rose, dal nome del primo cancelliere della Germania occidentale, Super Star (Tropicana), Duftwolke (Nuage Parfume, Fragrand Cloud), Mainzer Fastnacht (Sissi, Blue Moon), Pariser Charme, Whiskey Mac (Whiskey Mac), Erotika, Herzog von Windsor (Duca di Windsor) e Landora. E ancora Piroschka, Polarstern, Romanze e Lawinia.
Nel 1985 Matthias Tantau junior cedette l’attività ad Hans Jürgen Evers.